Già dai tempi dei Traci, il commercio principale della regione era costituito da viti e vini, le cui ricette sono passate da padre in figlio, di generazione in generazione... A questo mi sono ispirato. Edoardo Miroglio
Edoardo Miroglio Wine Cellar

La Tracia

La cantina Edoardo Miroglio è situata nella regione della Tracia, nel villaggio di Elenovo, a circa 15 km dalla città di Nova Zagora, circondata da vigneti, un lago naturale e prati verdi, che creano le condizioni naturali ideali per la coltivazione della vite.

Già dai tempi dei Traci, il commercio principale della regione era costituito da viti e vini, le cui ricette sono passate da padre in figlio, di generazione in generazione.

Le origini del vino in Tracia (odierna Bulgaria) si perdono nella notte dei tempi, tanto da avere radici mitologiche: il culto di Dioniso (Bacco per i romani), divinità del vino, dell'estasi e della liberazione dei sensi ha infatti origine in Tracia e venne successivamente adottato nel pantheon ellenico. Il vino era quindi un elemento centrale nella vita dei Traci, una sorta di bevanda divina con cui raggiungere l'estasi, comunicare con il divino. Bevevano vino prima di andare in guerra, per danzare, per trovare l’ispirazione e per godere della libertà.

La Tracia storica si estendeva ad est della Macedonia verso il Mar Nero e il mar di Marmara, e a sud del Danubio verso il mar Egeo, il confine tra Macedonia e Tracia corrispondeva praticamente con il corso del fiume Strimone i, famoso per le miniere d'oro della sua foce.
Il popolo indoeuropeo dei Traci ha lasciato malte tracce scritte e archeologiche: in Bulgaria si contano circa 19.000 tombe che vengono attribuite alla cultura trace a partire dal IV millennio a.C. Oltre a Dionisio sono molti altri i personaggi mitologici Traci che sono arrivati a noi, tramite la mitologia greca, ad esempio, le figure di Orfeo, Cibele e Reso.

Già 3000 anni fa Omero cantava della qualità del vino trace, amato dagli Achei. A quel tempo il vino era denso e dolce e si usava diluirlo con l'acqua di fonte, solo i Traci erano soliti consumarlo puro. Questa abitudine era criticata da alcuni filosofi greci come Platone, che scrisse: 'Sciiti e Traci bevono vino non annacquato, e credono di far cosa bella versandoselo sui vestiti''.

Si pensa che alcune varietà autocone come il Mavrud o il Melnick, uno dei vini preferiti da Winston Churchill, fossero già coltivate oltre 5000 anni fa sulle colline della Bulgaria meridionale.

Stando a i racconti di Ovidio e di Plinio il Vecchio, i Romani, conquistate quelle terre, divennero subito grandi amanti dei vini traci tanto da farne una delle regioni vitivinicole per eccellenza dell'impero ed impiantando alcune varietà di uve bianche che si adattarono bene a quella terra. Fu seguendo questa rotta, alla ricerca di un terroir unico, che già aveva reso famosa questa terra di vino nei secoli, che Edoardo Miroglio arrivò da Alba in Piemonte ad Elenovo ed iniziò a piantare i suoi vigneti.

Copyright © 2014 Edoardo Miroglio - Wine Cellar Elenovo. All rights reserved.

Powered by Grapejuice